Venerdì, Aprile 19, 2019

Si è chiusa con un quinto posto di classe per Marco Frezza, la "24 Ore di Portimao", gara endurance disputata in questo fine settimana sul tracciato portoghese di Portimao. Una gara spettacolare, disputata su di uno dei più bei circuiti europei, ricco di curve e saliscendi, e teatro già nel corso delle ultime stagioni di numerose gare titolate. Il pilota milanese, coadiuvato da Federico, Carlo e Lino Curti ha chiuso al quinto posto di classe 991 la gara, che si è chiusa con la vittoria assoluta della Ferrari 488 GT3 della Scuderia Praha, mentre ad aggiudicarsi il successo tra le 991 è stata la vettura del Forch Racing.

Articoli

Powered by mod LCA
Il pilota

Il pilota milanese nato nel 1987, affronta le prime esperienze agonistiche nel motorsport con il karting, passando poi alle monoposto con la Formula Renault 2.0. Nel 2007 lasca le monoposto per passare alle ruote coperte, gareggiando con una Ferrari 430 GT2 nell'International GT Open, una serie dedicata alle vetture Gran Turismo con un palmares di concorrenti e di vetture provenienti da tutta Europa. Il suo anno magico è il 2010, stagione nella quale conquista il titolo di Campione della Classe GTS dell’International Gt Open con la Ferrari 430 Scuderia del team elvetico Kessel Racing. Seguono altre stagioni entusiasmanti, trascorse sui tracciati più importanti e prestigiosi del Mondo. Marco mostra ad ogni occasione il suo talento cristallino, conquistando importanti successi sempre con la Ferrari, ed entusiasmando gli appassionati con il suo stile spettacolare, ma sempre preciso e redditizio. Nel 2014 gareggia ancora una volta con Kessel Racing con la Ferrari 458 GT3 nella Blancpain Endurance Series ed alla "12 Ore di Abu-Dhabi".